Le partite della settimana

UNDER18 GOLD

Partenza a rilento per l’Under18 Gold in quel di Bra, con un primo quarto difficile dal punto di vista offensivo. Troppi rimbalzi concessi in attacco in favore degli avversari, con i bianco-blu che sfruttano le seconde opportunità e rimangono in partita. Nel secondo quarto si scaldano gli ospiti, guidati dal 4/5 da tre di Ragab, che continua il suo momento di forma. Inizia il parziale Oasi, grazie anche ai contropiedi e azioni veloci. Ancora troppi palloni persi, 16 di squadra, ma anche tanti recuperati grazie alla pressione difensiva (21 alla fine). Nota dolente e sicuramente da migliorare è la percentuale ai liberi, che supera di poco il 33%, la metà rispetto al tiro fuori dall’arco! (67%). MVP della gara Filippo Spada con 19 punti, 9 rimbalzi e 27 di valutazione.

ABET BRA – OASI LAURA VICUNA: 55-73
(14-17; 26-38; 39-63)

Oasi LV: Mazzetto 7, Bisognani, Canavesio 6, Ragab 17, Ventura 3, Di Martino M. 3, Spada 19, Perotto 5, Zanetti, Giacometti 6, Rabito 5, Teppa 2. All. Musto

Abet Bra: Argiro, Riccardi 13, Oberto 8, Fosca 4, Baglio 5, Briganti 17, Patria, Cosentino 4, Cravero, Tabi Yvan, Gotta 2, Krekic 2. All. Siragusa


UNDER15 ECCELLENZA

Si conclude senza vittorie il girone d’andata dell’U15 Eccellenza, sabato pomeriggio tra le mura amiche contro Genova arriva la quarta sconfitta.
Primi due quarti con grosse difficoltà al tiro per i padroni di casa, costretti a tirare dalla distanza da una difesa genovese che collassa molto in mezzo all’area, lasciando poco spazio alle penetrazioni.
Il lavoro difensivo consente ai ragazzi di coach Russo di rimanere in partita, ma gli ospiti con più lucidità riescono ad essere efficaci e andare all’intervallo con una decina di punti di vantaggio.
Nel terzo quarto si trova di più il canestro, con Inglese e Spada che guidano i compagni nel tentativo di tenere vivo il match. Il rientro in campo è pero caratterizzato dalle disattenzioni in difesa, che crescono rispetto ai primi 20 minuti di gioco e consentono agli ospiti di portarsi facilmente sul +20. Nell’ultima frazione di gioco Genova gestisce bene i tentativi di rimonta dell’Oasi che non riesce a farsi sotto nel punteggio.
Adesso i ragazzi avranno un paio di settimane per lavorare sui tanti aspetti del gioco da migliorare, pronti per affrontare il duro girone di ritorno.

OASI LAURA VICUNA – MY BASKET GENOVA: 50-72
(8-16; 18-29; 34-52)

Oasi LV: Spada 11, Romeo, Macaluso, Prinetto, Sciarappa, Di Dedda, Zaccaria, Tosco 3, Ghione 1, Dall’Aglio 4, Inglese 29, Panealbo 2. All. Russo. Ass. Di Martino, Salamone.

Genova: Penco 19, Cacciabue 4, Frontero 11, Peretti 3, Dagnino 6, Papa 4, Russo 6, Ditta 6, Neri Arauz 7, Pozzo 6, Dedja, D’Angelo. All. Innocenti. Ass. Albano


UNDER13 ELITE

DON BOSCO CROCETTA – OASI LAURA VICUNA: 116 – 27
(36-7; 56-17; 92-23)

Esce soddisfatta dall’ultima partita del girone di ritorno coach Mola che, come dice ai suoi ragazzi, ha visto nella metà campo offensiva quello che ha chiesto e su cui si è lavorato nell’ultimo mese. La gara inizia con una penetrazione di Nardi Lorenzo, scarico e tiro da fuori di Mazzei. L’azione dopo dai e vai di nuovo tra Lorenzo e Giavarini e altri due punti a tabellone. Da lì le cose si sono complicate per la grande pressione difensiva sulle rimesse da parte dei padroni di casa, con i giallo-blu che facevano fatica a superare la metà campo. Quando però si riusciva a metter in gioco la palla, solo applausi dalla panchina Oasi, per il buon atteggiamento e concentrazione in attacco. Lo dimostra un secondo quarto in cui finalmente capitan Giavarini fa quello che sa fare meglio: prende e spara da tre con un 2/3 fuori dall’arco. Complimenti anche ai gemelli Nardi sia per la generosità e i tanti possibili assist dati ai compagni, che a rimbalzo, dove lottano non tirandosi mai indietro. Con loro fuori dal campo, tanta difficoltà sotto i tabelloni per i più piccoli 2009. Come sempre anche un ottimo Stefani, che senza paura di niente si butta in area a raccogliere punti e falli. Altra nota positiva l’esordio di Denicolo in Under13: 2009 che gioca da solo un anno ma che ha dimostrato tanta grinta e velocità in contropiede. Della difesa meglio non parlare, le tante disattenzioni lontano dalla palla continuano a rendere la vita facile agli avversari, a cui vanno fatti anche i complimenti per le incredibili percentuali nel tiro da fuori.

Don Bosco Crocetta: Buonanoce 16, Romano 14, Miraglia 14, Marzetto 10, Marro 8, Tulloc 10, Gallino 14, Muscara 12, Odisio 2, Michela 6, Brunero 10. All. Quagliolo, Ass. Ferrero

Oasi LV: Mazzei 2, Denicolo, Giavarini 8, Rondina, Nardi Lucio 4, Nardi Lorenzo 7, Moriondo, Stefani 6, Amato, Romeo, Palermo. All. Mola, Ass. Mollar


UNDER14 ELITE

Difficile match per l’Under14 Elite che deve affrontare la temibile Collegno. Buon inizio per i padroni di casa che non si intimoriscono del livello fisico e tecnico degli avversari e chiudono il primo quarto in vantaggio. Nel secondo quarto si risvegliano però gli ospiti che fanno loro l’inerzia della gara. Finalmente buona prestazione di Barone, che dimostra di essere una risorsa importante per questo gruppo, insieme al solito Cotroneo in fase offensiva. Da risolvere il problema a rimbalzo dove si concedono davvero troppe seconde opportunità alla squadra avversaria. Bruttissime anche le percentuali ai tiri liberi, con 3/23 che condanna l’OASI. Partita bella da vedere per la grinta messa in campo e la voglia di non mollare, confrontandosi con un avversario che sicuramente ha messo alla prova i giallo-blu sia dal punto di vista di gioco che di concentrazione. Soddisfatti i coach Russo e Gregorio per l’atteggiamento dei loro ragazzi, ora testa alla prossima!

OASI LAURA VICUNA – COLLEGNO: 45-81
(17-13; 27-39; 35-59)

Oasi LV: Amato, Cotroneo 15, Cesarano 4, Barone 14, Brunetto, Fortunati 2, Stefani, Ventura, Butnaru 2, Meglio 4, Balcet 4, Spadavecchia. All. Russo. Ass. Gregorio

Collegno: Leccia 2, Belakov 6, Donnini 6, Maini 6, Raverta 10, Oliva 15, Bassan 10, Bergamasco 2, Destino 8, Perepeliuc 9, Masci, Viele 7. All. Leccia. Ass. Mancini.


SERIE C SILVER

Partenza a rilento nella prima gara di ritorno contro il CUS Torino per la Serie C Silver. Parziale iniziale di 11 a 0 per i bianco-blu lasciati troppo correre dagli ospiti. A loro volta i ragazzi di coach Musto reagiscono alzando il ritmo e danno vita ad un controparziale di 10 a 1. Solo le bassissime percentuali al tiro da fuori non permettono ai giallo-blu di finire il primo quarto in vantaggio. I 20′ di gioco successivi sono caratterizzati da tanto equilibrio: ogni volta che la squadra di casa tenta l’allungo, gli ospiti si rifanno sotto. L’ultima frazione però, come spesso è accaduto questa stagione, decide la partita e l’OASI cala d’intensità, soprattutto in difesa. La poca presenza a rimbalzo offensivo permette ai ragazzi di coach Italia di ripartire veloci e sfruttare i contropiedi. Miglior realizzatore del match Balestrieri con 14 punti, ma non basta. Durante tutta la gara si è sentita la mancanza di punti in area da parte dei lunghi giallo-blu.

CUS TORINO – OASI LAURA VICUNA: 67-54
(12-10, 29-24, 42-40)

Cus Torino: Abrighini 2, Tarenzi 5, Di Gennaro 11, Quaranta 7, Musso 3, Marrone 7, Boglione 8, Canistro 2, Corino ne, Raviola 10, Mittica 4, Pecchenino 8. All.Italia

Oasi LV: Blotto 7, Rabito, Motta A. 7, Perotto, Motta M., Ragab 10, Spada 2, Nacci 6, Balestrieri 14, Pinchi 1, Calcagni, Giacometti 7. All. Musto